Logo Livio Felluga Torna alla Home page
Panoramica della tenuta
> home > abbazia di rosazzo > curiosità nel tempo

Livio Felluga

Seicento e Settecento

Ermes di Colloredo (1622-1692) in una canzone scritta in occasione di nozze, a metà ‘600, scrisse: «Vin di Rosazzis si beveve
Il qual a tross plaseve;
Ma in ta ’l fin de sgrimie
Deventàrin leons cu la gran simie»
.

E Plutarco Sporeno, negli stessi anni, compone dei versi molto simili:
«Lu vin, ch’ognun beveve
di Rosazzis tioleve
a ducuanchi loor la sgrimie
e deventaavin ci leon, ci simie»
.

A fine ‘700 il tipografo goriziano Valerio de’ Valerj dà alle stampe “Bacco in Friuli” e a pagine 23 si legge:
«Vigna eletta
Benedetta,
Che sul Roseo Colle hai sede,
Sopra Te sereno il Cielo
Senza velo
Splenda sempre d’ugual piede (…)»
Nelle note alla fine del libriccino scrisse «Roseo Colle cioè Rosacis Abazia, ove si raccoglie, e si ha il miglior Picolito»
.

Infine, come si scopre spulciando nel Fondo antico dell’Archivio Comunale di Udine, fra il 1692 e 1763 i Deputati della città regalavano alla fine dell’anno Vino di Rosazzo ai Magistrati della Serenissima.

 
LIVIO FELLUGA S.r.l, Sede sociale Via Risorgimento 1, 34071 Brazzano - Cormons (GO) - Italia
Capitale sociale Euro 44.200,00 i.v., P.IVA 00438150310, Iscrizione C.C.I.A.A. Registro Imprese di Gorizia n. 00438150310
© 2007 Copyright LIVIO FELLUGA - tutti i diritti riservati. Informativa sulla Privacy
© Copyright project Web Industry