Logo Livio Felluga Torna alla Home page
X Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Accetto
> home
Iscriviti alla Mailing List di Livio Felluga
ABBAZIA DI ROSAZZO 2009: UNA PAZZIA CHE MERITA DI ESSERE FATTA...
Abbazia di Rosazzo 2009 di Livio Felluga: una "scala reale" dal perfetto equilibrio.
I COLLOQUI DELL'ABBAZIA: MARTINO DA SZOMBATHELY, VESCOVO DI TOURS
Domenica 11 novembre 2012 - ore 16:00 - Abbazia di Rosazzo.
GRAN FINALE CON ABBAZIA DI ROSAZZO 2009 ALLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI STEFANO MALATESTA
Abbazia di Rosazzo 2009 alla presentazione del libro “La pescatrice del Platani. Imprevisti siciliani”, di Stefano Malatesta.
TERRE ALTE 2009: MIGLIOR VINO BIANCO ITALIANO DELL'ANNO
E’ il Terre Alte di Livio Felluga, un Rosazzo dei Colli Orientali del Friuli, il miglior vino bianco italiano dell’anno.
GUIDE VINI ITALIANE: PRESTIGIOSI RICONOSCIMENTI AI VINI LIVIO FELLUGA
I vini Livio Felluga ottengono ottime valutazioni nelle Guide italiane di settore.
Vai alla pagina: [1] << 7.5 8.5 9.5 10.5 11.5 12.5 13.5 14.5 15.5 16.5 17.5 18.5 19.5 20.5 >> [27]

Livio Felluga

Novità

«Exodus. Arte per credere» di Safet Zec

«Exodus. Arte per credere» è il titolo della mostra dell’artista bosniaco Safet Zec, allestita fino al 31 maggio 2018 nella millenaria Abbazia di Rosazzo (Manzano - Ud), nell’ambito della rassegna biennale, giunta alla IX edizione della Fondazione Abbazia di Rosazzo. 
L’allestimento, realizzato nella chiesa e nelle sale dell’ex tribunale del compleso, presenta, oltre ad altre opere dell’artista, i grandi teleri dedicati al tema delle migrazioni, realizzati nel 2017 con tecnica mista, dall’olio alla tempera, dal collage al disegno.  Il ciclo, composto da 7 opere, fra le quali un polittico e un trittico, raffigura la presa di posizione dell’artista contro ogni forma di guerra e contro la tragedia delle migrazioni e della fuga.  Uomini che sorreggono corpi sofferenti o privi di vita, pervasi da un sottile movimento di fotogrammi sovrapposti. Il culmine d'intensità espressiva nella doppia crocifissione  posta sulla parete absidale; intreccio caritatevole di braccia che sostengono e si prendono cura di un corpo martoriato ritratto da due punti di vista 
Safet Zec nasce in Bosnia nel 1943. Il suo straordinario talento si manifesta sin dall’infanzia; si forma alla Scuola Superiore di Arti Applicate di Sarajevo e all’Accademia di Belle Arti di Belgrado. La scoppio della guerra nella ex Yugoslavia, la morte e devastazione a Sarajevo lo costringono a lasciare la sua terra. Nel 1992 è a Udine, poi a Venezia. Dalla fine del conflitto vive ed opera tra Sarajevo, Pocitelj, Venezia e Parigi.
La mostra è realizzata con la collaborazione di enti pubblici e privati, fra i quali la Regione Friuli Venezia Giulia, Fondazione Friuli e Livio Felluga. Aperto da mercoledì a domenica, dalle 09 alle 12 e dalle 15 alle 18, www.abbaziadirosazzo.it.

 
LIVIO FELLUGA S.r.l, Sede sociale Via Risorgimento 1, 34071 Brazzano - Cormons (GO) - Italia
Capitale sociale Euro 100.000,00 i.v., P.IVA 00438150310, Iscrizione C.C.I.A.A. Registro Imprese di Gorizia n. 00438150310
© 2018 Copyright LIVIO FELLUGA - tutti i diritti riservati. Informativa sulla Privacy
© Copyright project Web Industry